collettivo STARFISH

My body is none of your business!

Comunicato: solidarietà al Circolo Tondelli LGBTI

SOLIDARIETA’ AL CIRCOLO TONDELLI LGBTI

pontetondelli

La giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia si celebra ogni anno il 17 maggio, fin dal 2007. Questa ricorrenza è stata istituita dall’Unione Europea con il fine di esortare gli stati membri a proporre leggi che superino le discriminazioni verso gli individui LGBTI.

L’UE non è l’unico ente che si preoccupa di promuovere i diritti LGBTI. In ogni paese sono presenti e continuano a nascere svariate piccole e grandi associazioni che sposano la causa. A Bassano per esempio, troviamo il Circolo Tondelli. Questa realtà opera sul territorio dal lontano 2002, offrendo servizi di supporto e aiuto alla comunità LGBTI. Formato esclusivamente da volontari, il Circolo Tondelli fornisce un servizio che si rivolge e risulta necessario non solo alla comunità di Bassano, ma anche ai comuni limitrofi. Copre infatti anche il territorio circostante, fino ad arrivare a Schio, dove non esiste ancora uno strumento simile.

Il 14 maggio il circolo Tondelli ha lanciato una manifestazione per i diritti di tutt*, per sensibilizzare la cittadinanza sui temi dell’omofobia, della bifobia e della transfobia, fenomeni che purtroppo riguardano anche la cittadina di Bassano dove gli episodi di aggressioni di questa matrice non sono nuovi.

Questa manifestazione è stata bollata come politica, le sono quindi state riservate le stesse restrizioni di sicurezza che non verrebbero invece riservate ad altre iniziative. Ci chiediamo come possa essere definita politica un’iniziativa volta a promuovere e tutelare i diritti dell’uomo, senza distinzioni e pregiudizi di orientamento sessuale, età, estrazione sociale o genere.

Troviamo particolarmente fuori luogo, poco inerenti alla discussione in corso e riprova di una evidente incapacità di analisi logica e critica le dichiarazioni a proposito di partiti politici che si contraddistinguono per la loro matrice fascista, sessista, omofoba. Un esempio lampante ne è il gruppo Forza Nuova di Bassano. Questi ha lanciato una manifestazione con il dichiarato intento di intralciare l’iniziativa del Circolo Tondelli, apparentemente in difesa di una fantomatica famiglia naturale. Non è completamente chiara la definizione di “famiglia naturale” nè in che modo una manifestazione in contrasto ad un’altra, dichiaratamente a favore di tutti, la possa avvantaggiare. Con la semplice ed immediata applicazione di logica elementare, è facile intuire che “qualunque famiglia” è inclusa in “tutti”.

Purtroppo ci è difficile immaginare che quello del gruppo di Forza Nuova di Bassano sia un semplice errore in buona fede a seguito di una svista grammaticale. Questa fazione è infatti la stessa che auspica il ritiro della legge 194, cercando di vendere l’interruzione di gravidanza come un complotto contro la madre patria attraverso l’uccisione dei sui validi paladini. Questi personaggi auspicano uno stato di cose in cui le donne non possano avere il controllo del proprio corpo così da ritornare ad essere inerti casalinghe a disposizione del patriarca uomo, maschio che lotta per la patria e provvede a sfamarle. Potremmo dedurre allora che la “famiglia naturale” per cui vogliono combattere sia questa. Anche in questo caso, troviamo incoerente l’idea di proporre una manifestazione a riguardo, in quanto gli unici da cui questa ipotetica “famiglia” dovrebbe essere difesa, sono i suoi stessi perpetuatori.

Alla luce del ventunesimo secolo, la consapevolezza di equità di genere è condivisa e sancita non solo dalla popolazione, ma da una lunga serie di leggi nazionali e internazionali. L’intento di tornare a condizioni medievali cui ambiscono partiti di estrema destra come Forza Nuova è ridicolo e inaccettabile.

Al Circolo Tondelli di Bassano va tutto il nostro supporto e la nostra solidarietà, parlare di diritti LGBTI, omofobia, bifobia e transfobia è ancora molto importante in Italia, un paese che ancora stenta a dare a omosessuali, transessuali e intersessuali i diritti minimi che gli dovrebbero essere garantiti per essere considerati cittadini come tutti gli altri.

Per questo sabato 14 maggio scenderemo in piazza con loro, e invitiamo tutt* ad esserci numerosi!

Link evento: https://www.facebook.com/events/1731768567094997/

Collettivo Starfish

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 13 maggio 2016 da in comunicati, Eventi, LGBTQI, Senza categoria.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: